Dichiarazione ISPRA 2016

23 aprile 2016

DPR 43/2012, F-GAS, ISPRA, REGOLAMENTO 303/2008

Dichiarazione ISPRA 2016

Analogamente a quanto previsto lo scorso anno, la dichiarazione telematica all'ISPRA dovrà essere trasmessa telematicamente entro e non oltre il 31 maggio 2016.

All'interno della dichiarazione dovranno essere riportati i dati delle installazioni e delle apparecchiature contenenti FGAS riferibili all'anno solare 2015. Tali dati comprendono:

a) i dati identificativi (quali l'operatore, persona di riferimento, sede di installazione);

b) il numero e la tipologia di apparecchiature presenti;

c) le informazioni di dettaglio (quali il tipo di sostanza, la carica circolante, la quantità aggiunta nell’anno di riferimento, la quantità recuperata/eliminata nell’anno di riferimento; il motivo dell’intervento)

La normativa in vigore non richiede semplicemente di aggiornare la dichiarazione già presentata relativa all'anno 2014, bensì di presentarne una nuova riferita all'anno 2015.

Il formato elettronico della dichiarazione ISPRA, è accessibile al link qui di seguito riportato: www.sinanet.isprambiente.it/it/sia-ispra/fgas

Il sistema permetterà di convalidare solo le dichiarazioni che presenteranno tutti i campi obbligatori compilati.

N.B. Per non incorrere in sanzioni amministrative, le operazioni di manutenzioni o installazioni devono essere eseguite da tecnici ed imprese certificati secondo il Regolamento CE 303/2008 recepito con il DPR 43/2012.

Chi ha l’obbligo della comunicazione?

I destinatari degli obblighi di comunicazione non sono i frigoristi installatori, bensì gli operatori, ovvero i soggetti titolari dell’apparecchiatura. Tuttavia, non tutti gli operatori che detengono le apparecchiature possiedono le conoscenze tecniche e procedurali necessarie per portare a buon fine la procedura. Il tecnico frigorista potrà pertanto, per pura cortesia, fornire al riguardo degli utili servizi di assistenza.  Tuttavia nell’eventualità che fosse interesse dei ns. clienti delegare a noi la compilazione della dichiarazione, questi potranno contattarci per farsi inviare la delega da restituirci compilata e firmata, con la quale autorizzate la nostra società alla semplice compilazione e registrazione della dichiarazione ISPRA relativa all’anno 2015.

N.B. E', invece, compito del tecnico frigorista al quale é conferito l’incarico della manutenzione, redigere puntualmente e tempestivamente il registro dell’apparecchiatura debitamente compilato alla luce di tutte le operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria. Sia il tecnico frigorista che l’impresa, devono essere certificate sulla base di quanto previsto dal DPR 43/2012.

Galleria immagini

I NOSTRI PARTNER